background
logotype
image1 image2 image3 image4 image5 image6 image7 image8 image9 image10 image11

Daytona USA 2

Daytona Usa 2

Daytona Usa 2 logo

 SVILUPPO: Sega AM2

PUBBLICAZIONE: SEGA

ANNO: 1998

HARDWARE: Sega Model 3 Step 2.1

VERSIONE: JAP

AGGIORNAMENTO: Power Edition

MANUALE: Daytona 2 Twin 

FLYER: Parte 1 -2 - 3

Daytona USA 2: Battle on Edge  è un videogioco arcade di genere simulatore di guida, rilasciato nel 1998 dalla SEGA. Il gioco, facente parte della serie di giochi arcade Daytona USA, come il suo predecessore, si ispira alle gare del campionato NASCAR e richiede una tipologia di guida particolarmente aggressiva, caratteristica di questo tipo di competizioni. È particolarmente rinomato per la cura con la quale sono riprodotti i danni sulle autovetture , per la possibilità di scegliere tra varie visuali durante la gara, e per l'effetto surround fino ad all'ora inedito per i giochi realizzati per la piattaforma Sega Model 3.

Tracciati 

Il gioco si apre con la scelta di uno dei tre circuiti disponibili:

  • Astro Waterfall Speedway, tracciato facile: triovale caratterizzato da curve sopraelevate; sebbene non riproduca nessun ovale esistente, (dovrebbe chiamarsi Forest dome, come si può leggere sul muro della seconda curva sopraelevata), sembrerebbe di ambientazione verosimile, fatta eccezione per il rettilineo di ritorno che appare immerso nella vegetazione. La gara prevede 8 giri; la partenza è lanciata.
  • Joypolis 2020 Amusement Park, tracciato medio: appare come il più inverosimile dei tracciati presenti nel gioco (ambientato in un futuristico SEGA Joypolis giapponese); lo si nota dalla griglia di partenza, sovrastata da un mastodontico veliero vasculante, dal fatto che dalla sommità della galleria principale compaia un aracnide di dimensioni spropositate e dal fatto che si passi da ambientazioni desertiche a paesaggi innevati durante la percorrenza del circuito. La gara prevede 6 giri; la partenza è da fermo.
  • Virtua City tracciato difficile: presenta un'ambientazione cittadina ed è caratterizzato dalla presenza di curve di 90° ricavate dagli incroci urbani e di difficile interpretazione oltre che da curve a raggio limitato e che richiedono staccate precise: una di queste, chiamata Hairpin curve (come si può leggere su un cartello che preannuncia la curva) è il tornante più difficile del gioco. La gara prevede 2 giri; la partenza è da fermo.

 Curiosità 

  • La colonna sonora è stata composta dal chitarrista e dal batterista del gruppo musicale degli anni 1980 Winger.
  • Daytona USA 2 è stato prodotto anche nella versione power edition, dove è possibile selezionare un quarto tracciato che ha come conformazione l'unione dei tre tracciati originali oltre che una vettura extra simile ad una Chevrolet Lumina, sponsorizzata dalla Hornet Classic, che ricorda l'unica vettura disponibile nel primo episodio della serie Daytona USA.
  • Tenendo premuto il tasto START sulla pulsantiera durante la selezione del tracciato, i tracciati selezionabili saranno percorribili in senso antiorario.
  • Tenendo premuto il tasto START durante la selezione della trasmissione, la partita viene effettuata senza avversari.
  • Il gioco potenzialmente può ospitare fino a 40 giocatori contemporaneamente.

 

Caratteristiche Tecniche: 

  • Type: Twin Sitdown
  • Dimensions: 1632 x 1700 x 1864 mm 
  • Wiring: Model 3
  • Monitor: 29 in, 24 kHz
  • Rotatable: No
  • Weight: 507 kg
  • Power: 575 W 7.00 (MAX.) 440 W 5.30 A (MIN.) 
 Daytona Usa 2 1  Daytona USA 2 Officina Daytona Usa 2 3 

 

    Post your comments...

    2018  www.passionesega.com  - mardiago